Per fare una capsula ci sono due metodi, entrambi portano ad avere una Spirulina NON PURA al 100% e privata, almeno in parte, delle sue miracolose proprietà.

Il primo metodo per fare una compressa è quello di usare un macchinario che per comprimere, riscalda la Spirulina e inevitabilmente BRUCIA molte delle sue proprietà. La nostra Spirulina biologica, essendo essiccata sotto i 40° è considerato un cibo crudo, ricco di tutte le sue proprietà, come se fosse fresco, appena raccolto! Per questo abbiamo ritenuto sciocco bruciare le sue proprietà per fare delle compresse.

In più chi fa compresse, spesso vuole nascondere il cattivo sapore della sua spirulina. La nostra essendo molto buona, assomiglia ai semi di zucca, è gradevole da sgranocchiare! Vendere compresse fa si che il cliente non possa percepire il sapore. La Spirulina biologica di Sant'Egle ha un gusto delicato, è piacevole masticarla o aggiungerla ad altri alimenti.

Il secondo metodo per fare una compressa, senza scaldarla comprimendola, è aggiungendo farina di riso e/o farina di pesce, usandoli come collanti. In questo caso la percentuale di spirulina per ogni compressa è ridotta perchè il collante è anche un edulcorante usato per fare 'massa'.

 Motivo per cui la prescrizione che troverete sulle confezioni di compresse è da 2 a 5 volte superiore comparata la nostra, che è pura al 100%.

La spirulina che si trova in commercio è prevalentente importata da paesi del terzo mondo dove il controllo delle falde acquifere è assente.
 L'acqua infatti è facilmente contaminabile da pesticidi, defoglianti, discariche di prodotti chimici, tossici e radiazioni. 
Inevitambilmente un'acqua contaminata porta all'assunzione di un prodotto contaminato.

Noi siamo stati i PRIMI IN EUROPA ad avere la CERTIFICAZIONE BIO per la Spirulina. Le altre spirulina in commercio sono certificate bio nei paesi d'origine e per accordi internazionali fra gli enti certificatori, diventano bio anche nell'Unione Europea.